S E S T R I E R E  14/15 AGOSTO 2009

Quest’anno le ferie estive sono finite prima del solito e quindi per sfuggire
al caldo torrido di agosto deciciamo di passare il finesettimana in montagna.
La scelta cade su Sestriere perchè guardando in internet vediamo che sono
previste alcune manifestazioni per festeggiare il ferragosto.


Sestriere, coi suoi particolari palazzoni di forma circolare e la gran
quantità di negozi, sembra un po’ un pezzo di città trasferito a 2000 metri
di altitudine; sicuramente non è adatta a chi cerca la tranquillità e il contatto
con la natura, però d’altrocanto è un luogo molto animato e attrezzato con
diversi impianti sportivi anche estivi: piscina, campo di golf, pista di atletica,
campi di tennis, di calcio, pista per mountain bike e naturalmente parchi gioco
per i più piccoli.
Passeggiando il sabato pomeriggio per la piazza principale scopriamo che per
la serata è previsto uno spettacolo gratuito del comico di Zelig Sergio Sgrilli
nel teatro comunale; naturalmente ne approfittiamo e passiamo un’ora e
mezza sganasciandoci dalle risate e facendoci coinvolgere dal bravo
musicista-comico nel cantare le canzoni di quando eravamo ragazzi
(i bambini a dire la verità si annoiano un po’, ma per una volta possono resistere!);
finito lo spettacolo assistiamo anche ai fuochi d’artificio anche questi organizzati
dal comune per festeggiare il ferragosto.


Il giorno dopo lo dedichiamo invece ad attività più consone con la montagna e
facciamo una bella passeggiata per i boschi, ma senza strafare visto che siamo
un po’ stanchi e dobbiamo ancora riprenderci dalle vacanze in Cornovaglia.
Il bilancio del weekend risulta pienamente positivo perchè ci sottraiamo per 2
giorni alla calura passando un ferragosto piacevole e divertente.
Sestriere, nonostante sia considerata una meta abbastanza esclusiva e d'elite,
si dimostra disponibile nei confronti del turismo itinerante: si vede che i tanti
esercizi tengono anche ai soldi che portano i camperisti.



Ci sistemiamo nell’area di sosta che si trova sopra al paese; è
molto spartana perchè oltre al carico e scarico non c’è niente perlomeno
in estate; credo che in inverno siano funzionanti le colonnine
dell’elettricità che attualmente sono inutilizzabili e forse anche i
servizi igienici (all’ingresso ci sono 2 chalet chiusi a chiave che non
abbiamo capito come vengano utilizzati, ma immaginiamo che siano la
reception e i servizi). L’area, che si rova nei pressi del lago Losetta,
è su sterrato e non è in un bel contesto perchè davanti c’è un deposito
dei mezzi dei vigili del fuoco e di fianco ha una specie di discarica,
però risulta molto comoda perchè con una breve passeggiata si raggiunge
il centro; inoltre in questo periodo è gratuita.