Al mattino ripartiamo e viaggiamo tutto il giorno passando per la Francia, il Lussemburgo, il Belgio e poi di nuovo in Francia dove ci dirigiamo a Dunquerke per prendere il traghetto; arrivati alla sera al porto, che si rivela molto piccolo,  scopriamo che il primo posto disponibile è dopo 3 giorni e allora ci rimettiamo in viaggio per Calais. Qui non ci sono problemi di posti perchè le corse sono molto numerose, ma il problema è il costo perchè contrariamente a quanto avevamo visto in internet, il prezzo del biglietto fatto al porto prima della partenza è praticamente il doppio;se capita un'altra volta prenoteremo da casa, intanto quando si arriva al porto con un sovrapprezzo di 1O Euro si può spostare  la partenza. Così dopo aver pagato la bellezza di 149,00 Euro finalmente alle 0,30 partiamo. I bambini sono vispi come se si fossero appena alzati; noi un po' meno, ma siccome loro non hanno nessuna intenzione di mettersi tranquilli, ci tocca girare per la nave tutto il tempo. Arriviamo a Dover dopo un'ora e mezza; ci avviamo all'area di sosta, ma non troviamo neanche un buco; avevamo letto che anche al  castello c'è un'area di sosta, ma dopo aver girato a vuoto per la città morti di sonno, parcheggiamo in una strada di un quartiere residenziale e passiamo lì le poche ore che mancano all'alba.

Anche quest'anno non riusciamo a partire prima delle 8 di sera; questo significa che dopo mezz'ora siamo già fermi   perchè i bambini reclamano con lamenti insistenti la cena (neanche fossero 2 giorni che non mangiano!!)

Comunque per porre fine alla litania li accontentiamo perdendo così un'altra mezz'ora. Finalmente ripartiamo, stavolta per davvero, e facciamo tutta una tirata fino a Basilea dove ci fermiamo in un area di sosta in autostrada.
Pag. seguente
Pag. seguente
INGHILTERRA - SCOZIA 2007
Home Page